Lo yoga è parte della mia vita, è un'aspirazione verso quella parte di me che sento insondabile, invisibile, impalpabile, quella parte misteriosa e segreta, sconosciuta, totalmente altro da ciò che io penso di me.

Lo yoga è il sentiero che mi conduce lì attraversando il mio corpo, ciò che di me è più concreto e visibile.

C'è qualcosa di noi che non riusciamo a raggiungere e che continuiamo a cercare pensandolo lontano, in realtà è molto vicino.

Nel momento in cui io scopro qualcosa di me e lo rendo visibile, lo porto dall'ombra alla luce, manifesto qualcosa che esisteva già su un altro piano e nell'istante in cui mi approprio di questa qualità è come se la creassi dal nulla ma in verità tutto era già lì presente.

Gli esseri umani hanno grandi potenzialità. Lo yoga è la gioia della scoperta e l'accettazione di ciò che semplicemente avviene, è una via ardua per chi non si abbandona alla gioia, intendo alla gioia di esistere. 

Lo yoga è permettere all'Essere che tutto pervade di esprimere qualcosa di Sé attraverso di noi, per questo mi ha condotto verso l'innocenza, la capacità di dare e ricevere amore senza trattenersi.

La pratica che propongo è mirata all'ascolto di sé e al lasciar accadere qualcosa, entrare nelle posizioni e dentro le varie esperienze prestando attenzione a ciò che accade, senza aspettative e con uno spirito un po' giocoso. Le tradizioni e la filosofia dei Veda sono un punto di riferimento, insieme a ciò che ho acquisito dai miei insegnanti e ho imparato praticando da sola e in gruppo.

La pratica che propongo comprende: asana, pranayama,utilizzo di mudra, canto dei mantra, meditazione, movimento espressivo e creazione di mandala, nei titoli successivi troverete una descrizione sintetica di tutto questo.

CENTRO di CHIROPRATICA "BERGAMO", via Rosolino Pilo n.52, Bergamo